In un mercato competitivo e in un mondo in continuo cambiamento, le aziende si trovano ad affrontare una sfida sempre più impegnativa nel Recruiting e nella Retention delle persone. In questo contesto, l’Employer Branding emerge come un elemento cruciale per attirare e trattenere professionisti qualificati (Talent Attraction). Ma cosa si intende esattamente per Employer Branding e quale impatto può avere sull’azienda? In questo articolo, esploriamo la sua importanza e come le aziende possono sviluppare una forte reputazione e creare un’immagine credibile. 

L’Employer Branding si riferisce alla gestione strategica e alla promozione dell’immagine di un’azienda come datore di lavoro desiderabile. Utilizza i processi HR in sinergia con le tecniche di Comunicazione e Marketing, ma va oltre la sponsorizzazione di prodotti o servizi, concentrandosi sulla creazione di un ambiente di lavoro attraente, positivo e distintivo. È l’obiettivo che cambia, il purpose, e quindi anche le modalità di lavoro. Questa pratica coinvolge, dunque, la definizione e la comunicazione della cultura aziendale, dei valori, delle opportunità di sviluppo professionale e dei benefici offerti ai dipendenti. 

Come favorire la permanenza delle persone in azienda? 

Candidati e dipendenti sono una forza nella realtà aziendale. Una strategia di marketing che riesca a rendere attraente la realtà societaria agli occhi di candidati e dipendenti, permette all’azienda di ridurre il fenomeno del turnover – che ha effetti sui costi di ricerca, selezione e formazione del personale – e acquisire un vantaggio competitivo in fase di Talent Attraction e Acquisition. Qualsiasi azienda dovrebbe investire per aumentare la qualità delle nuove assunzioni, costruendosi una reputazione positiva, attirando i talenti e contribuendo anche a fare in modo che le persone restino in azienda. 

È un lavoro che richiede energia… ecco perché devi farlo! 

Le aziende che comprendono l’importanza dell’Employer Branding e lavorano attivamente per svilupparlo avranno un vantaggio significativo nella lotta per i migliori talenti sul mercato. La condivisione di un percorso, la trasparenza sullo sviluppo delle carriere all’interno della realtà aziendale, incentiva il coinvolgimento delle risorse nella realtà stessa. Permettere al dipendente di apprendere e crescere insieme all’azienda genera un miglioramento della qualità del lavoro e della produttività; in particolare comporta:

Investire nell’Employer Branding è un passo strategico per le aziende che vogliono crescere, distinguendosi sul mercato del lavoro e costruendo un ambiente di lavoro positivo e gratificante. I vantaggi derivanti da una solida reputazione e da un’immagine coesa, si traducono in un impatto positivo su diverse aree chiave del business. 

Vuoi sapere come possiamo aiutarti per migliorare il tuo employer branding e aumentare la produttività?


Seguici per rimanere sempre aggiornato sui nostri contenuti.